Quali cattolici impegnati per l'Italia del "dopo"?