Cuore che ascolta

Laboratorio permanente di personalizzazione della Parola di Dio

Un “cuore che ascolta” è il dono chiesto da Salomone a Dio, per iniziare il suo servizio da re (cf. 1Re 3,9).

Come Mosè ascoltava Dio, mentre gli parlava tra i cherubini che coprivano l’arca della Testimonianza (cf. Es 25,22) contenente la sintesi della Torah, cioè le tavole con le 10 Parole, e come Gesù, meditando le Scritture, ascoltava la voce del Padre, per compiere la sua volontà, così ogni credente che voglia diventare donna o uomo di Dio è chiamato ad esercitarsi nell’arte dell’ascolto, familiarizzando con le Scritture e imparando a percepire la voce del Vivente che parla sulla nuova arca che è il cuore (cf. Os 2,16) di ciascuno. Solo così si diventa adoratori in spirito e verità, come dice Gesù. Il Padre cerca tali adoratori (cf. Gv 4,23) e ciò significa che non è così scontato che ci siano persone disponibili a entrare in un vivo rapporto con lui, fatto di ascolto, disponibilità, operatività, in una parola, come dice il salmista, a cercarlo a loro volta («Il Signore dal cielo si china sui figli dell’uomo, per vedere se c’è un saggio, uno che cerchi Dio»: Sal 14,2), per amarlo con tutto il cuore, tutta l’anima, tutte le forze (cf. Dt 6,5).

CuorecheAscolta vuole ampliare l’offerta, creando un appuntamento mensile che può essere una tappa di un percorso, oppure un momento occasionale di formazione. In questo modo, chi vuole e può entra in un processo che lo accompagna di mese in mese nella crescita in confidenza con le Scritture, e chi non ha la possibilità della continuità nel tempo, può approfittare di un singolo o di qualche incontro. Proprio per questa elasticità nella sua formula di base, non si tratta di un “impegno” che si aggiunge ad altri, ma di una possibilità di ristoro spirituale, tempo per la cura della propria persona.

 

dal Sabato, 16 Gennaio, 2021 - 09:30 al Sabato, 24 Aprile, 2021 - 12:30
Regione ecclesiastica: 
Parrocchia: 
Incontri diocesani